Regione, incontro Marrazzo Alemanno

Roma – Si è svolto questa mattina il primo incontro istituzionale tra il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e il sindaco di Roma Gianni Alemanno, al centro
dell’incontro, la futura collaborazione istituzionale necessaria ad affrontare temi come la sanità, i rifiuti, la sicurezza.

All’incontro hanno partecipato anche il vicepresidente della Regione Lazio, Esterino Montino, l’assessore al Bilancio, Luigi Nieri e gli assessori comunali all’Ambiente e alle Politiche
sociali, rispettivamente Fabio De Lillo e Sveva Belviso.

Il primo incontro con Alemanno – ha spiegato il presidente Marrazzo – non è stato solo una cortesia istituzionale ma un incontro di lavoro in cui abbiamo messo a fuoco alcuni problemi e
abbiamo inquadrato il rapporto tra la città di Roma e la Regione Lazio. In tal senso abbiamo pensato a istituire una Commissione congiunta -continua Marrazzo- che si formerà entro
30 giorni, presieduta da una personalità di alto livello, affinché elabori una proposta di riforme costituzionali per Roma capitale e per la Regione Lazio da presentare al
Parlamento.
Anche il sindaco Alemanno precisa che l’obiettivo è di giungere entro un mese ad una proposta comune ed istituzionale per attuare Roma capitale; questa sarebbe una premessa ottima per le
scelte comuni cosicché in Parlamento arrivi un testo già condiviso per rafforzare la Regione Lazio e la città di Roma.
La scelta della formazione della commissione avverrà, è stato ricordato da ambo le parti, di comune accordo con il Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti.

In particolare, sulla questione rifiuti, Marrazzo ha detto che per allontanare l’emergenza rifiuti dal Lazio, dopo aver avuto un confronto con il neosottosegretario alla presidenza del
Consiglio, Guido Bertolaso, entro pochi giorni la Regione presenterà un’integrazione al piano rifiuti. L’integrazione – continua Marrazzo – prevede che dal 2009-2012 ci sia un equilibrio
tra produzione dei rifiuti, conferimento in discarica, raccolta differenziata, produzione di Cdr e termovalorizzazione. Sul numero di termovalorizzatori da costruire a Roma, il sindaco precisa
che il numero di quattro non è un dogma, ma lo è scongiurare l’emergenza puntando anche sulla raccolta differenziata che risulta ferma al 17%.

Per quanto riguarda il tema della sanità, la collaborazione con il Governo continuerà e penso che il commissariamento non risolverebbe la situazione. Probabilmente bisogna
rimodulare il Piano con i tecnici e i ministri competenti, ma è importante che il piano di rientro dal deficit della sanità non dove avere ricadute nelle tasche dei cittadini del
Lazio e di Roma, ha detto Marrazzo durante l’incontro con la stampa che è seguito all’incontro con il sindaco Alemanno. Stasera – ricorda Marrazzo – ci sarà un incontro con Letta,
Maroni e Sacconi e sono fiducioso che sia arrivato il momento del dialogo con il Governo.

Leggi Anche
Scrivi un commento