Rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile entro il 30 aprile 2008

D: Ma i rapporti di cui alla L. 125/91 vanno inviati alle Consigliere Regionali di Parità o alla Direzione Regionale del Lavoro?

R: Riportiamo la precisazione al nostro articolo inviata dalla Direzione Regionale del Lavoro di Venezia.
La Precisazione dalla Direzione Regionale del Lavoro di Venezia.
Buongiorno, vorrei indicare una precisazione al vostro articolo. I rapporti di cui alla L. 125/91 vanno inviati alle Consigliere Regionali di Parità che hanno sede presso ciascuna
Regione (ente) e non alla Direzione Regionale del Lavoro (Ministero) che invece applica le eventuali sanzioni. (art. 46 D.L. 11 aprile 2006 – Codice delle pari opportunità). Sperando di
aver contribuito ad un miglior servizio per tutti.

Da parte nostra ringraziamo la DRL di Venezia ed aggiungiamo che il Ministero del Lavoro ha predisposto un software apposito per la compilazione da parte delle aziende, e un software per
l’elaborazione dei dati da parte delle Consigliere di Parità: si tratta di uno strumento mirato a far sì che le aziende non considerino il rapporto un ennesimo adempimento
burocratico, ma un utile strumento di conoscenza e di valorizzazione delle proprie risorse umane.
Inoltre, il software permette una migliore e più omogenea raccolta dei dati, che verranno analizzati dalle Consigliere di parità e raccolti in report sull’andamento
dell’occupazione, per rilevare le situazioni di divario e di segregazione di genere e le possibili aree di discriminazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento