Programma di meccanizzazione agricola per l'acquisto di macchine e attrezzature

Torino – La Regione Piemonte ha varato il piano di meccanizzazione agricola previsto dalla legge finanziaria, recentemente approvata dal Consiglio regionale.

Questo provvedimento fortemente voluto dalle organizzazioni professionali agricole, dovrebbe integrare ciò che non sarà possibile attivare direttamente con il PSR, in quanto
quest’ultimo consente di acquistare macchine solo nell’ambito di progetti complessivi di miglioramento aziendale ed esclude esplicitamente le trattrici agricole.

L’intervento regionale erogherà contributi in conto interesse sui mutui quinquennali che le aziende agricole attiveranno per ammodernare il loro parco macchine e attrezzature. Il
contributo sarà pari al 50% del tasso di riferimento vigente alla data di presentazione delle domande di finanziamento, a condizione che almeno il 50% dell’importo del prestito sia
assistito da garanzia prestata da Condifi che operino in agricoltura. Nel caso non ricorra quest’ultima condizione, il contributo sugli interessi sarà ridotto di 0,60 punti percentuali.

I bandi per la presentazione delle domande saranno predisposti dalle province entro il prossimo 15 luglio, nel rispetto di alcune priorità fissate dalla Regione e tenendo conto che la
spesa massima ammissibile a finanziamento nel triennio 2008-2010 non potrà superare l’importo complessivo di 250 mila euro per azienda. Quest’ultimo valore sale a 750 mila se il
beneficiario è una cooperativa agricola. Il piano di meccanizzazione agricola ha una durata di tre anni, con una disponibilità finanziaria complessiva di 12 milioni di euro.

Leggi Anche
Scrivi un commento