Prodi: in una lettera le «dimissioni irrevocabili» dal PD

Romano Prodi ha scritto una lettera di dimissioni definite «irrevocabili» da presidente del partito democratico. La notizia anticipata ieri sera durante lo speciale della nostra
rete sul risultato delle amministrative – e smentita poco dopo dal portavoce di Prodi, Silvio Sircana – viene riconfermata dal tg de la7.

Non solo la lettera è stata scritta, ma avrebbe già innescato una serie di reazioni ai massimi livelli del partito. Il problema, infatti, sarebbe quello di individuare il
sostituto di Prodi. Le indiscrezioni, non confermate, che rimbalzano dal loft del Pd parlerebbero di una intenzione – attribuibile allo stesso Walter Veltroni – di indicare alla presidenza
colei che gli ha conteso la leadership durante le primarie, ovvero la «pasionaria» Rosy Bindi.

Leggi Anche
Scrivi un commento