Primo Maggio dedicato alla sicurezza sul lavoro

Oggi il mondo celebra la festa dei lavoratori che in Italia è dedicata alla sicurezza e alle vittime del lavoro, cortei e celebrazioni sono in corso in tutta la penisola.

I sindacati nazionali di Cgil Cisl e Uil hanno convocato una manifestazione a Ravenna, città simbolo delle morti bianche, per il rogo nei cantieri della Mcnavi che nel 1987 uccise 13
operai, migliaia di persone hanno preso parte ai due diversi cortei che sono confluiti poi ai giardini pubblici.

Presenti i tre leader sindacali Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti che ribadiscono la linea dell’unità sindacale sui temi fondamentali e aprono alla collaborazione con
il prossimo governo Berlusconi.«Non andiamo in discesa» ha precisato Epifani, aggiungendo però: «I governi vanno sempre rispettati e giudicati per le cose che
fanno».

Cortei si sono svolti anche a Milano, a Torino e a Roma, dove nel corso di una cerimonia il minstro del lavoro Damiano consegnerà ai parenti delle vittime sul lavoro la decorazione della
stella al merito. Presente anche il capo dello Stato. E nella capitale tutto pronto per il tradizionale concerto di Piazza San Giovanni dedicato appunto ai morti sul lavoro.

Leggi Anche
Scrivi un commento