Presentato uno studio sulla diffusione dell’agriturismo in Italia

Presentato uno studio sulla diffusione dell’agriturismo in Italia

Toprural, sfruttando il proprio database che ad oggi include più di 12.500 strutture rurali in tutta la penisola italiana, ha stilato la classifica delle singole regioni ordinandole per
densità di agriturismi per 100 km2 o per 10 mila abitanti.

La media nazionale
Dallo studio si evince come siano quasi 4 gli agriturismi ogni 10 mila abitanti e quasi 5 invece ogni 100 km2.

Densità per abitanti
Analizzando i dati relativi alle singole regioni vediamo come Umbria (18,2 agriturismo/10 mila abitanti) Valle d’Aosta (17,8), aiutate dalla limitata popolazione e dalla grande tradizione nel
turismo rurale, siano le regioni con un coefficiente maggiore agriturismi/abitanti. In fondo alla classifica troviamo invece Campania (0,6) Calabria (0,7) e Lombardia (0,7).

Densità per superficie
Passando ad analizzare la presenza di agriturismi su un’unità di misura di territorio di 100 km2,  assistiamo a delle conferme e a delle sorprese. L’Umbria (19,4 agriturismi/100km2)
si conferma in testa alla classifica, seguita dalla Toscana (11,9). Ad importante distanza la Valle d’Aosta, con 7 agriturismi ogni 100km2. Scalando la classifica fino alle ultime posizioni
troviamo due regioni del sud: Campania (0,9) e Basilicata (1,2).

In Italia 3,9 agriturismi ogni 10.000 abitanti e 4,6 ogni 100km2 Il paragone con i nostri vicini. In Francia, dove il mercato del turismo rurale è molto sviluppato si contano ben 13
agriturismi per l’unità di popolazione considerata, mentre sono 15 le strutture rurali ogni 100 km.

L’offerta in crescita
Il numero di agriturismi, nonostante la congiuntura economica, si stima continui a crescere nel 2009, portandosi fino a 19.800 (16.265 se contiamo solo le strutture rurali che offrono
alloggiamento), con un incremento del 3% rispetto al 2009.

Toprural.com

Redazione Newsfood.com+WebTV

Leggi Anche
Scrivi un commento