Presentato a Bergamo il nuovo programma Agripromo

Bergamo – Individuare i prodotti tipici bergamaschi, informazione e sensibilizzazione e formazione degli operatori, parte da questi tre punti il programma del nuovo Consiglio
di Amministrazione di Agripromo, guidato Carlo Magoni, presentato ufficialmente questa sera in un incontro nello Spazio Viterbi del Palazzo Provinciale.

All’incontro erano presenti: Valerio Bettoni, presidente della Provincia di Bergamo; Luigi Pisoni, assessore ad Agricoltura, Caccia e Pesca; Carlo
Magoni
, nuovo presidente di Agripromo; il CdA di Agripromo composto da Luigi Appai (vicepresidente riconfermato), Gianpietro Boeri (riconfermato),
Giuseppe Fattori e Sergio Alesa

Il presidente Valerio Bettoni ha sottolineato l’importanza di una realtà come Agripromo per il territorio bergamasco: «L’agroalimentare è uno dei
settori che maggiormente qualifica il nostro territori. Quando abbiamo pensato ad Agripromo lo abbiamo fatto per diversi motivi: per valorizzare le realtà deboli come la montagna, per il
turismo e per qualificare questo settore».

Dello stesso parere l’assessore Luigi Pisoni che ha rimarcato la qualità dei prodotti bergamaschi: «I prodotti di qualità bergamaschi devono essere
fatti conoscere e questo è l’obiettivo di Agripromo. E grazie alla collaborazione tra i diversi e nuovi soggetti si stanno creando le condizioni per crescere».

Il presidente Carlo Magoni ha definito Agripromo «una cerniera tra produttori e commercializzazione».

Per raggiungere questo scopo il nuovo CdA ha predisposto un piano articolato in tre capitoli:

1.Individuare i prodotti tipici bergamaschi. «Con il coinvolgimento di tutte le associazioni operanti sul territorio ed interessate a questa operazione – ha
spiegato Magoni – verranno predisposti dei disciplinari di produzione, dove questi già non esistano».

2.Informazione e sensibilizzazione del pubblico e dei consumatori.

Verranno predisposti, in collaborazione con altre associazioni ed enti, momenti di incontro, eventi divulgativi e formativi per presentare i prodotti tipici e le loro peculiarità.

3. Attuazione di proposte innovative volte al miglioramento qualitativo dei prodotti tipici bergamaschi ed alla formazione degli operatori economici per cui saranno promossi
corsi di formazione specifici e specialistici, volti a formare gli addetti delle filiere agroalimentari. Verranno inoltre promossi momenti di confronto, al fine di valutare il gradimento
espresso dai consumatori sui prodotti tipici bergamaschi.

In serata è stata presentata la nuova pubblicazione di agripromo «Sapori Bergamaschi».

«Attraverso i processi di filiera abbiamo catalogato la quasi totalità dei prodotti tradizionali che trovano riscontro nella storia e nella cultura della nostra gente.
Particolare importanza è stata riservata al settore lattiero caseario. Il latte rappresenta circa il 25 per cento della Produzione Lorda Vendibile della nostra Provincia e, soprattutto,
al territorio bergamasco vengono riconosciuti dalla Unione Europea ben sette formaggi a Denominazione di Origine Protetta: record nazionale attualmente condiviso con la Provincia di Cuneo,
mentre si attende l’ottava D’op e altri due formaggi stanno seguendo l’iter per il riconoscimento. Partiremo da questa pubblicazione, curata da Enrico Silva, per promuovere, di volta in volta,
i prodotti tipici bergamaschi. Attraverso la loro valorizzazione, vogliamo valorizzare anche e soprattutto il nostro territorio. Questo vuole essere il giusto riconoscimento alla storia, alla
cultura ed ai valori di una categoria di imprenditori che, nel corso dei secoli, ha tramandato di padre in figlio i segreti per la produzione di prodotti che hanno contribuito a creare nella
nostra provincia uno sviluppo economico che ha garantito alla terra bergamasca i più alti livelli di benessere sociale».

Il dottor Carlo Magoni, presidente della Cassa Rurale di Caravaggio, è stato eletto presidente di Agripromo il 10 dicembre del 2007 durante l’Assemblea dei soci. Al suo fianco, a guidare
la società voluta dalla Provincia di Bergamo per diffondere e far conoscere i prodotti enogastronomico tipici della Terra Orobica, sono stati eletti: Luigi Appai (vicepresidente
riconfermato), Gianpietro Boeri (riconfermato), Giuseppe Fattori e Sergio Alesa.

Leggi Anche
Scrivi un commento