PIL 2007. Confesercenti: «dato positivo»

“Il dato sul Pil diffuso dall’Istat certamente è positivo ma è bene non cantare vittoria, visto per il 2008 si stima una frenata all’1,4%.

Per una crescita sostenuta bisogna invertire la rotta: invece di salassare famiglie ed imprese bisogna intervenire con rigore sulla spesa pubblica e sugli sprechi in particolare.
Occorre interrompere una volta per tutte il circuito irresponsabile di un continuo aumento della spesa pubblica coperto dalla crescita del prelievo fiscale.
Il Governo ha il dovere di concentrare la sua azione sullo sviluppo e sulla competitività puntando sulle imprese, sulle infrastrutture e sull’innovazione”.

Leggi Anche
Scrivi un commento