Personale iscritto con riserva nelle graduatorie ad esaurimento

Il Ministero della pubblica istruzione, con avviso del 13 giugno 2008, ha fornito chiarimenti in merito al alcune problematiche relative al personale docente iscritto con riserva nelle
graduatorie ad esaurimento.

Personale che scioglie la riserva per aver conseguito la laurea in scienze della formazione primaria o aver superato il corso abilitante
Il Ministero ha reso noto che saranno accolte le domande di inclusione negli elenchi di lingua straniera nella scuola primaria presentate da coloro che l’anno scorso non avevano inoltrato
istanza poiché nel modello 2 non era previsto l’apposito spazio.
Tuttavia, dato che non è presente la precedente richiesta di inclusione con riserva nelle lingue straniere prescelte, essa può essere effettuata solo attraverso una segnalazione
di anomalia per la graduatoria “EEEE”: l’interessato, quindi, deve compilare la sezione delle anomalie, indicando anche la richiesta di inclusione a pieno titolo negli elenchi di lingua
straniera per cui è in possesso del titolo abilitante.
Invece, chi ha già inoltrato l’istanza on line di scioglimento della riserva e vuole richiedere sia lo scioglimento della riserva nella scuola primaria che l’inclusione a pieno titolo
nelle lingue straniere, deve cancellare la compilazione della graduatoria già precedentemente effettuata e compilare, per la stessa graduatoria, la sezione delle anomalie, indicando
anche la richiesta di inclusione a pieno titolo negli elenchi di lingua straniera per cui è in possesso del titolo abilitante.

Personale che ha completato la fase di registrazione e non riesce a compilare il modulo di domanda on line
Il Ministero ha reso noto che sono molti coloro che, compilando la domanda on line, ricevono un messaggio di errore che segnala: “L’utente non è presente con una inclusione con riserva
(ovvero è presente con una riserva di cui non è previsto lo scioglimento attraverso questa procedura) nelle banche dati delle graduatorie ad esaurimento e, di conseguenza, non
è abilitato all’utilizzo dell’applicazione, salvo rettifica da parte dell’Ufficio Scolastico Provinciale competente, direttamente investito della questione”.
Il Ministero ha spiegato che, in questo caso, l’utente dovrà attendere il rilascio di una versione del software che consenta lo scioglimento della riserva comunicando questa situazione
come anomalia.

Ministero della pubblica istruzione, avviso del 13 giugno 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento