Partito da Brindisi nuovo volo umanitario per la Birmania

BRINDISI – Un nuovo volo con aiuti umanitari dell’Ufficio per il Coordinamento degli Affari Umanitari delle Nazioni Unite (OCHA) e della Cooperazione Irlandese (IRISH AID) è
partito per Myanmar, il decollo è avvenuto questa notte dalla Base di Pronto Intervento Umanitario (UNHRD) di Brindisi, gestita dal Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite
(PAM). Il volo è previsto che arrivi in serata a Yangon.

A bordo dell’Airbus 300 sono state caricate 30 tonnellate di aiuti. Il carico è composto da sistemi per la purificazione e distribuzione dell’acqua, tende, coperte e set da cucina.

Nel frattempo altri tre voli organizzati dal PAM sono atterrati a Yangon con le necessarie autorizzazioni delle autorità locali. Si tratta di: un volo commerciale delle aerolinee THAI,
con un carico di biscotti ad alto contenuto energetico prelevato dai depositi del PAM in Bangladesh; di un volo da Dubai con aiuti umanitari dell’Alto Commissariato per i Rifugiati delle
Nazioni Unite (UNHCR); di un Antonov 12 partito da Phnom Penh con 18 tonnellate di materiale umanitario del PAM, inclusi generatori, uffici e depositi temporanei.

Quello partito questa notte è il secondo volo per Myanmar operato dalla Base UNHRD di Brindisi. Il 7 maggio, infatti, un volo – il primo targato PAM a raggiungere la popolazione colpita
dal cyclone Nargis – era decollato con 25 tonnellate di aiuti della Cooperazione Italiano allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri.

Brindisi fa parte di un network di Basi di pronto intervento umanitario gestite dal PAM anche in Ghana, Panama, Malesia e Dubai. Proprio dalla Base UNHRD di Dubai, l’8 maggio, era partito per
Yangon un carico di aiuti con medicinali dell’OMS, biscotti ad alto contenuto energetico e depositi temporanei del PAM.

Leggi Anche
Scrivi un commento