Parco Monte Netto: approvato consorzio di gestione

Milano – La Giunta regionale, su proposta del presidente Roberto Formigoni, di concerto con l’assessore alla Qualità dell’Ambiente, Marco Pagnoncelli, ha dato il via libera alla
costituzione del Consorzio di gestione del Parco regionale del Monte Netto (in provincia di Brescia) e ha approvato lo statuto del Consorzio stesso.

Fanno parte del Consorzio i Comuni di Capriano del Colle (con una quota del 40%, calcolata in base alla popolazione residente e alla superficie compresa nel perimetro del parco), Poncarale (con
una quota del 35%) e Flero (con la quota restante del 25%).

Il Parco si estende su una superficie di 150 chilometri quadrati ed è costituito dal Monte Netto (che lo occupa per circa due terzi) e da un’area collinare (con una altezza massima di
133 metri sul livello del mare); è circondato da una fascia variamente articolata di territorio che ne valorizza le potenzialità, proteggendolo da fenomeni di compromissione e
legandolo alla campagna circostante, alla valle fluviale del Monte Mella e ai centri storici.
Organi del Consorzio sono l’assemblea consortile, il consiglio di amministrazione, il presidente e il collegio dei revisori dei conti, eventualmente affiancati da un comitato tecnico-
scientifico in grado di fornire supporto specialistico alla stesura dei programmi del Parco.
I compiti principali del Consorzio sono: la tutela della biodiversità e degli elementi naturalistici di pregio; la salvaguardia delle strutture morfologiche e delle peculiarità
geomorfologiche; la tutela e valorizzazione del passaggio e dei beni storici e culturali; la promozione delle attività agricole e vitivinicole di qualità legate ad un uso
sostenibile e delle risorse naturali; l’incentivazione ad attività culturali, educative e ricreative.

Leggi Anche
Scrivi un commento