Pacchetti turistici integrati per scoprire il Lazio

Legare a doppio filo Roma con il resto del Lazio tramite l’offerta di itinerari che spingano i turisti britannici ad avventurarsi anche al di fuori della capitale, questo l’obiettivo di Claudio
Mancini, assessore allo sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo della Regione Lazio, che in occasione della partecipazione al World Travel Market – una delle più importanti
fiere del turismo mondiale, in corso a Londra questa settimana – ha spiegato come bisogna far scoprire le varie province del Lazio all’80 per cento dei visitatori del Regno Unito che nulla
conoscono a parte Roma.

”Vogliamo promuovere le bellezze artistiche, culturali e naturali della regione con la proposta di pacchetti turistici integrati, per esempio quello di Roma e le aree etrusche della Tuscia”,
ha detto l’assessore.

”Il territorio laziale, con la sua storia, archeologia, parchi, fiumi, laghi, città termali e marittime offre numerose destinazioni turistiche e itinerari ancora sconosciuti”.

Al centro dello sviluppo del settore turistico resterà comunque Roma che, con i suoi nove mesi di alta stagione all’anno e una ”politica di grandi eventi’,’ sarà il motore di
ulteriore crescita del turismo britannico e internazionale nella regione.

Leggi Anche
Scrivi un commento