Occupazione e precariato, presentata ricerca

13 Novembre 2007 – In Italia sono 2 719 000 i lavoratori con contratti a termine nel 2006, pari al 13,1% dei dipendenti totali, una percentuale che se anche al di sotto della media
europea, si caratterizza per un’incidenza particolare su alcune figure sociali (giovani e donne), per la presenza (a differenza degli altri paesi) di un’area di precariato anche nel lavoro
autonomo (collaborazioni e prestazioni occasionali).

Questi dati sono contenuti nel dossier “Occupazione e forme di lavoro precario” presentato oggi nel corso di una conferenza stampa dal Ministro del Lavoro, Cesare Damiano.

La ricerca, curata dal Coordinamento delle attività statistiche del Segretariato Generale del Ministero del Lavoro, ha l’obiettivo di fare chiarezza sulle nuove forme di occupazione,
definendo i contorni quantitativi e qualitativi del fenomeno.

Il dossier, che sarà disponibile nei prossimi giorni in versione integrale, è stato realizzato utilizzando dati affidabili e certificati: quelli occupazionali dell’indagine Istat
sulle Forze di Lavoro del 2006 e quelli amministrativi degli archivi Inps.

Leggi Anche
Scrivi un commento