Nuova Ecologia, Del Giudice ambientalista dell'anno

Alla fine ha vinto la voglia di legalità, il più votato del premio all’ambientalista dell’anno della Nuova Ecologia è stato Raffaele Del Giudice, responsabile di un circolo
campano di Legambiente, che da anni si batte contro le ecomafie, le discariche abusive, la speculazione.

E’ risultato Del Giudice, infatti, il più votato dai lettori in questa prima edizione del premio che il mensile di Legambiente ha voluto organizzare per segnalare i personaggi, nazionali
e internazionali, che più di altri si distinguono nell’impegno e nelle azioni di salvaguardia per il pianeta.

Ecco allora che in questa prima edizione Raffaele Del Giudice ha battuto personaggi più conosciuti, volti più noti. Sembra quasi che i lettori abbiano voluto premiare l’impegno
quotidiano di chi, lontano dai riflettori, riesce comunque a dare un contributo importante all’ecologia, alla sostenibilità, alla difesa dei diritti. Lo testimonia anche il secondo posto
di Silvia Pochettino, giornalista che da dieci anni dirige Volontari per lo sviluppo, la rivista di cooperazione internazionale della Focsiv. La tendenza, insomma, è stata quella di
premiare non il classico “eroe”, ma la passione e l’impegno di persone normali che, comunque, fanno cose straordinarie.

Un premio lo meritano anche i tantissimi lettori della Nuova Ecologia che hanno partecipato a questa prima edizione dell’ambientalista dell’anno: con i loro voti hanno dimostrato che
l’iniziativa è piaciuta, hanno apprezzato la formula (che non prevede candidature bloccate) e hanno indirettamente chiesto di replicarla il prossimo anno.

Leggi Anche
Scrivi un commento