Nella Marca Trevigiana si apre l’era dei supermercati degli agricoltori

Nella Marca Trevigiana si apre l’era dei supermercati degli agricoltori

Nella Marca il primo progetto in Italia di un supermercato per la vendita diretta dei prodotti agricoli. Si inaugura il 24 marzo, ore 11,00, a Ponte di Piave. La notizia riempie d’orgoglio il
Presidente della Coldiretti di Treviso, Fulvio Brunetta. Si tratta di un’altra fondamentale tappa del percorso innescato dal progetto di Coldiretti per una filiera agricola più corta e
tutta italiana. Necessità questa per dare più soddisfazioni e reddito ai produttori ed ai consumatori. Il supermercato di Campagna Amica, non a caso, trova spazio nella sede del
Consorzio Agrario di Ponte di Piave.

“Consorzi agrari d’Italia” è, infatti, la nuova holding lanciata nei mesi scorsi da Coldiretti per costruire una rete commerciale originale e senza precedenti. I primi passi di questa
strategia quindi avverranno proprio nel trevigiano. Sarà Franco Manzato, Vicepresidente della Regione Veneto ad inaugurare il primo supermercato degli agricoltori con la presenza di
Emanuele Barattin, presidente del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, Giorgio Piazza presidente di Coldiretti Veneto, Fulvio Brunetta, presidente di Coldiretti di Treviso e Amedeo
Gerolimetto, consigliere regionale.

L’esperienza – la prima in Italia – è il frutto dell’accordo siglato tra Coldiretti e Consorzi Agrari per l’avvio di una rete commerciale per la vendita diretta di prodotti
agroalimentari. Una vera e propria novità per i cittadini che già apprezzano i vantaggi della filiera corta dalla terra alla tavola.

Lo spazio di oltre 120 mq sarà animato dalla presenza costante degli stessi produttori agricoli che offriranno ai clienti la possibilità di fare la spesa di campagna con tutte le
comodità di stare in un negozio. Inoltre i consumatori potranno scegliere tra gli scaffali anche i prodotti riconosciuti a Marchio Ombrello ovvero le specialità che si fregiano
della Doc, Dop,Igp che sono il vanto della Regione Veneto.

Un punto vendita per l’acquisto delle tipicità locali ma anche punto di riferimento per acquistare i tanti prodotti che il Consorzio agrario da sempre offre con la giusta consulenza di
personale qualificato. Secondo il presidente di Coldiretti Fulvio Brunetta il neonato progetto consortile va in aiuto degli agricoltori, afflitti dalla discesa dei prezzi alla produzione e
dalla mancanza di potere contrattuale e farà risparmiare le famiglie che spenderanno meno, comprando i prodotti tipici direttamente dai produttori. “Sicuramente – aggiunge Brunetta – con
questa iniziativa si potrà avere una filiera agroalimentare tutta italiana che garantirà il vero Made in Italy al miglior rapporto qualità-prezzo”.

Leggi Anche
Scrivi un commento