Ministero del Lavoro: i permessi per l’assitenza spettano anche se il disabile è ricoverato presso una struttura

Ministero del Lavoro: i permessi per l’assitenza spettano anche se il disabile è ricoverato presso una struttura

La legge n. 104/1992 stabilisce che il lavoratore ha diritto a dei permessi orari per assistere un familiare disabile in situazione di gravita’, salvo che questi non sia ricoverato a tempo pieno
in una casa di cura o di riposo. Tuttavia i permessi orari spettano ugualmente al familiare quando il disabile deve essere accompagnato fuori della struttura per sottoporsi a terapie o a visite
mediche specialistiche.
Lo precisa il Ministero del Lavoro in risposta ad un quesito riguardante appunto il caso di un disabile in situazione di gravita’ al quale la casa di riposo ospitante non garantiva l’assistenza
per le visite specialistiche e le terapie al di fuori della struttura.
E’ pur vero, afferma il Ministero, che la legge esclude la concessione dei permessi ai familiari della persona con handicap ricoverata a tempo pieno, ma quando la struttura non assicura
l’assistenza per le terapie o le visite specialistiche e affida nuovamente il disabile alla responsabilita’ dei parenti per tutto il tempo che trascorrere fuori della struttura, il ricovero a
tempo pieno viene interrotto.
Poiche’ questa situazione determina il necessario affidamento del disabile all’assistenza del familiare che lo deve accompagnare all’esterno della casa di riposo, questi ha diritto, ricorrendo
tutti gli altri requisiti di legge, a fruire dei permessi orari, presentando idonea documentazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento