Marini (Coldiretti): “Bene sgravio fiscale su gasolio agricolo”

Gli interventi fiscali per contenere l’incremento del prezzo del gasolio agricolo che è già costato 250 milioni di euro nell’ultimo anno alle imprese agricole
è un passo in avanti per sostenere la competitività del settore.

E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Sergio Marini a conclusione dell’incontro tra Governo e Parti Sociali a Palazzo Chigi nel sottolineare anche l’importanza degli interventi
mirati a garantire una flessibilità concordata sul mercato del lavoro per sostenere l’occupazione.

Il superamento del divieto di cumulo tra pensioni di anzianità e lavoro dipendente – sottolinea Marini – concilia l’esigenza dei pensionati di avere una integrazione del reddito
con quella delle imprese di poter contare su manodopera specializzata in trasparenza. Si tratta – sottolinea il presidente della Coldiretti – di un impegno particolarmente importante in
agricoltura dove la qualità del processo produttivo dipende dall’esperienza e la domanda di lavoro è influenzata dai cicli stagionali delle colture.

Una misura coerente – continua Marini – con gli impegni assunti dalle imprese e dai lavoratori per garantire una maggiore trasparenza dei rapporti di lavoro con la firma dell’avviso comune sul
sommerso del 2004.

Leggi Anche
Scrivi un commento