L’olio nuovo si mette in mostra, Prim’olio 2010

Si fa tanto parlare di territorio. Di tutela. Di tradizione. L’olio extravergine che si estrae dai frantoi di questa parte di Lago non ha bisogno di parole. Insieme al vino di Riviera, è l’ambasciatore della gardesanità, di uno stile di vita che è dato praticare unicamente sulle sponde del Benaco, nei borghi dominati dagli antichi castelli, fra le Pievi e le preziose cappelle votive, fra i giardini delle ville del buen retiro mitteleuropeo e i sentieri dai sentori mediterranei delle zone umide e boschive. Manerba del Garda ne celebra il tempo della nascita, quell’attimo eterno di storia in cui l’oliva sacrifica se stessa per cedere all’uomo il suo fluido dorato, quel pregiato nutrimento che impreziosisce le tavole fin dalle età più remote. Palazzo Minerva, palazzo nel centro storico recentemente ristrutturato, apre le porte all’Olio Nuovo, ospite celebrato per le sue virtù nutrizionali, i suoi poteri medicamentosi, la sua simbologia mitologica e religiosa, iconema della produzione agricola dell’antichità.

Leggi Anche
Scrivi un commento