L'Istituto Nazionale Espresso Italiano sbarca a Parigi

 

Dal 15 al 19 novembre a Parigi apre l’edizione 2008 di Equip’Hotel, una delle più importanti fiere mondiali dedicate al settore dell’ospitalità . Durante il
corso della fiera, presso il pad. 7.2 – stand B80, l’Istituto Nazionale Espresso Italiano patrocinerà tre seminari focalizzati sull’Espresso Italiano Certificato e
sul Cappuccino Italiano Certificato. Gli incontri saranno organizzati da Caffè Mokarico e da La Marzocco, aziende socie dell’Istituto, l’unica associazione che tutela l’espresso
e il cappucino tramite una certificazione di qualità sensoriale. Al centro degli incontri proprio la corretta preparazione e l’assaggio di queste specialità tutte
italiane.

«Il caffè ha un giro d’affari che lo rende la seconda commodity a livello mondiale, dopo il petrolio. L’espresso, frutto della creatività italiana,
famoso in tutto il mondo, è concupito dalle grandi multinazionali per evidenti motivi di business: si diffondono sempre più catene internazionali di franchising che
vorrebbero chiamare il caffè che servono col nome di espresso italiano – sottolinea Marco Paladini, presidente dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano che sarà presente
ai seminari di Parigi – Dietro l’espresso nel nostro Paese c’è però una sapiente tradizione di creazione delle miscele, ci sono delle persone che si tramandano
i modi di preparazione da generazioni, c’è una cultura profonda e irripetibile: l’Istituto Nazionale dell’Espresso Italiano è nato per tutelare questo
grande patrimonio».

Chi è l’Istituto Nazionale Espresso Italiano

L’Istituto Nazionale Espresso Italiano, di cui fanno parte torrefattori, costruttori di macchine e macinadosatori e altri sodalizi che volgono la loro attenzione
all’espresso di qualità, oggi conta 40 associati con un fatturato aggregato di oltre 600 milioni di euro.
Maggiori info: www.espressoitaliano.org

 

Leggi Anche
Scrivi un commento