L'Irlanda promuove la ricerca sugli alimenti funzionali marini

Il governo irlandese investirà 5,2 Mio EUR nella ricerca sugli alimenti funzionali marini nell’ambito della sua strategia a favore della scienza, della tecnologia e dell’innovazione
2006-2013 e del provvedimento per la ricerca istituzionale sugli alimenti, la nuova iniziativa di ricerca multidisciplinare sugli alimenti funzionali marini che coinvolge cinque
università su entrambi i lati del confine irlandese, sarà coordinata dall’Autorità di sviluppo agricolo e alimentare irlandese TEAGASC.

Collaborando con imprese del settore alimentare, fornitori di ingredienti alimentari, addetti alla lavorazione dei frutti di mare e società biotecnologiche, i ricercatori hanno
individuato tre settori chiave di ricerca sui quali dovrebbe concentrarsi l’iniziativa:
– utilizzo dei residui derivanti dalla lavorazione del pesce;
– sfruttamento sostenibile delle specie sottoutilizzate di pesci ed alghe;
– sviluppo di prodotti di acquacoltura a valore aggiunto.

«Sia l’Istituto marino sia il ministero dell’Agricoltura, della pesca e degli alimenti riconoscono la necessità di nuovi modi di pensare e di una diversificazione nei nuovi mercati
del settore dei frutti di mare», ha dichiarato il ministro dell’Agricoltura irlandese, Mary Coughlan, in occasione del lancio dell’iniziativa. «L’Irlanda ha sia le risorse naturali
sia le competenze tecniche per contribuire in modo significativo al nuovo mercato in espansione degli alimenti funzionali marini e degli ingredienti alimentari. Ecco perché le nostre due
organizzazioni hanno deciso di cofinanziare importanti ricerche in questo nuovo ed entusiasmante settore.»

«Questa iniziativa riconosce le potenzialità degli alimenti funzionali marini (benefici per la salute e prelibati) identificate attraverso il processo di consultazione svolto
nell’ambito del «SEA Change – a Marine Knowledge, Research and Innovation Strategy for Ireland«», ha dichiarato il dott. Peter Heffernan, amministratore delegato dell’Istituto
marino. «Il nostro obiettivo è creare una solida équipe di ricerca interdisciplinare, in grado di esplorare la flora e la fauna marina quale fonte di materiali da utilizzare
negli alimenti funzionali.»

Per ulteriori informazioni visitare:
https://www.marine.ie

Leggi Anche
Scrivi un commento