Liberalizzazioni: al via la Comunicazione unica per le imprese

Un solo giorno per far nascere un’impresa, dal 19 febbraio basterà un mail per iniziare, modificare o chiudere un’attività imprenditoriale: è la cosiddetta Comunicazione
unica, prevista dal decreto Bersani – convertito poi nella legge 40/2007 – sulle liberalizzazioni.

Questo nuovo strumento online snellirà le procedure che fino ad oggi erano obbligatorie per avviare una nuova impresa, garantendo un notevole risparmio di tempo e una diminuzione dei
costi; infatti il Registro delle imprese della Camera di commercio di competenza sarà l’unico ufficio a cui fare riferimento e si occuperà di smistare tutta la documentazione agli
altri enti coinvolti, cioè Inail, Inps e Agenzia delle Entrate.

Come funziona la Comunicazione unica. L’impresa potrà avviare l’attività il giorno stesso in cui invia la documentazione al Registro delle imprese e dovrà
aspettare al massimo sette giorni per avere le risposte dagli altri enti. Requisito essenziale sarà disporre di una firma digitale e avere una casella di Posta elettronica certificata
(Pec), che la Camera di Commercio rilascia gratuitamente.

La complessità si riduce. I tempi della burocrazia sono tagliati grazie al coordinamento dei quattro enti coinvolti. In particolare, sarà Infocamere, l’ufficio
informatico delle Camere di Commercio, ad inviare la ricevuta del protocollo e della Comunicazione unica all’indirizzo di posta certificato e a gestire i passaggi successivi verso gli altri
enti.

Fase di sperimentazione. Fino al 19 agosto 2008 la Comunicazione Unica sarà sperimentata solo in alcune province e per alcune attività imprenditoriali; in questo
periodo, infatti, il nuovo sistema coesisterà con le vecchie pratiche. Durante questa prima fase, Infocamere attiverà servizi di supporto alle procedure telematiche, ad esempio
una rete di formatori, attiva su tutto il territorio, affiancherà le imprese e gli intermediari da febbraio a luglio 2008. Inoltre il sito www.registroimprese.camcom.it fornirà
guide scaricabili gratuitamente, sia per gli utenti abili che per quelli meno esperti, e altre informazioni utili per utilizzare il software per la Comunicazione Unica.

Leggi Anche
Scrivi un commento