Letters to Juliet: a Borgo Rocca Sveva una parata di star internazionali

Letters to Juliet: a Borgo Rocca Sveva una parata di star internazionali

Saranno le suggestive gallerie sotterranee di Borgo Rocca Sveva, centro d’eccellenza di Cantina di Soave con i suoi vini, ad ospitare alcune scene del film Letters to Juliett, la produzione
cinematografica americana prodotta dalla Summit Entertainment di Santa Monica e diretta da Gary Winick (già regista de “La mia miglior nemica” con Anne Hathaway), con un prestigioso cast
internazionale che vede la partecipazione di Amanda Seyfried (giovane protagonista del recente “Mamma mia” accanto al mostro sacro Merylin Streep), Gael Garcia Bernal (il giovane Che Guevara ne
“I diari della motocicletta”), Vanessa Redgrave e gli italiani Franco Nero e Luisa Ranieri, tanto per citare solo alcuni degli attori più conosciuti.

Le riprese, attualmente in corso nel centro storico di Verona, si sposteranno a partire dal 13 di luglio a Soave.

La vicenda, scritta dal candidato all’Oscar Josè Rivera e da Tim Sullivan, si ispira al fenomeno mondiale delle lettere scritte a Giulietta da innamorati di tutto il mondo in cerca di
consigli, alle quali rispondono in maniera personale le volontarie del Club di Giulietta.

Sophia (la Seyfried), giornalista in erba, giunge a Verona con il suo fidanzato (Gael Garcia Bernal) che però la trascura alla ricerca di forniture per il suo ristorante a New York. La
protagonista viene così a conoscenza del Club di Giulietta, risponde personalmente ad una vecchia missiva di una donna inglese (Vanessa Redgrave) la quale, convinta dalle parole della
giovane decide di arrivare in Italia alla ricerca del vecchio amore (Franco Nero). La viaggiatrice è accompagnata però da un nipote (Cristopher Egan) che eserciterà un forte
fascino sulla turista americana.

Inizia così un viaggio a tre negli splendidi luoghi della campagna italiana alla ricerca dell’amore perduto dell’anziana signora inglese mentre una nuova inaspettata love story potrebbe
sbocciare tra i due giovani protagonisti.

E questo viaggio nel sentimento parte proprio da Soave, terra dello storico vino bianco conosciuto in tutto il mondo.

Nelle gallerie di Borgo Rocca Sveva, Gael Garcia Bernal e Amanda Seyfried verranno a diretto contatto con il mondo della produzione del vino Soave, lo spilleranno da una botte, quasi si trattasse
di una gemma preziosa all’interno di un antico scrigno, e degusteranno poi il Soave Rocca Sveva nel tipico calice a forma di tulipano, utilizzato quale bicchiere simbolo del vino Soave,
apprezzandone le inconfondibili qualità.

«Si tratta di una importante occasione promozionale – spiega Bruno Trentini, Direttore Generale di Cantina di Soave – che ci permette di veicolare in maniera diretta l’immagine dei nostri
vini Rocca Sveva, quali produzioni al top di gamma in tutto il mondo. Nello stesso tempo Letters to Juliet rappresenta una sorta di spot pubblicitario per l’intera denominazione del Soave, dal
momento che l’attore protagonista lo degusta in scena. Un ritorno di immagine importante per la nostra azienda e per tutto il territorio circostante, anche in chiave turistica, dal momento che
nel film sarà possibile localizzare Soave come borgo medievale in provincia di Verona, un’area nella quale il prodotto principe è appunto un elegante vino bianco che, guarda caso,
ha lo stesso nome del paese: Soave, appunto».

I vini Rocca Sveva, avranno una forte visibilità nel corso di tutto il film, in particolare nelle scene che avranno luogo a Verona, e fungeranno da testimoni d’eccezione per l’intera
enologia veronese, tra le più rinomate d’Italia, la cui fama è ben nota anche oltre confine.

Leggi Anche
Scrivi un commento