Legittima l'indicazione della cittadinanza kossovara sugli atti di stato civile

Il Ministero degli Esteri, con nota del 21 maggio 2001, ha reso noto che può essere utilizzata l’indicazione «cittadinanza kossovara» sugli atti di stato civile
relativi ai cittadini di tale nazionalità.
Infatti, dopo la dichiarazione di indipendenza del Kosovo (avvenuta il 17 febbraio 2008), il Governo italiano ha proceduto al riconoscimento ed ha stabilito le opportune relazioni diplomatiche
ed ha annullato le precedenti disposizioni, che qualificavano come cittadini «serbo-montenegrini» (fino al giugno 2006) e come «serbi» (dopo
il giugno 2006).

Ministero degli Esteri, nota del 21 maggio 2001

Leggi Anche
Scrivi un commento