Le Acli all'udienza generale di Benedetto XVI

Roma – Una delegazione delle Acli guidata dal presidente nazionale Andrea Olivero parteciperà domani mattina, mercoledì 30 aprile, all’udienza generale di Benedetto XVI
in Piazza San Pietro, l’udienza cade alla vigilia dell’apertura a Roma del 23° Congresso nazionale delle Associazioni cristiane dei lavoratori cristiani – «Migrare dal Novecento,
abitare il presente, servire il futuro.

Le Acli nel XXI secolo» – che per la prima volta nella storia del movimento coincide con la Festa dei Lavoratori. Una coincidenza particolarmente significativa
perché furono proprio le Acli, oltre 50 anni fa, a chiedere che la Chiesa «battezzasse» il primo maggio come festa cristiana dei lavoratori.

E fu Papa Pio XII, il 1° maggio 1955, davanti ad una folla «sterminata» di aclisti convenuti a Roma da ogni parte d’Italia per il primo decennale
dell’associazione, ad annunciare in Piazza San Pietro l’istituzione della festa liturgica di «S. Giuseppe Artigiano», per dare un protettore ai lavoratori e un senso cristiano alla
festa del lavoro. «L’Osservatore Romano» ne dava così notizia: «La presenza di Cristo e della Chiesa nel mondo operaio. Il 1° Maggio solennità
cristiana».

Leggi Anche
Scrivi un commento