Lavoratori stranieri: a Rieti il protocollo per la tutela

IL 24 gennaio a Rieti, l’Inps, la questura e lo Sportello Unico per l’Immigrazione hanno siglato un Protocollo d’intesa per intensificare lo scambio di dati relativi ai rapporti di lavoro dei
cittadini stranieri.
Grazie al Protocollo, in particolare, gli enti potranno svolgere le proprie competenze in modo più efficace ed agevole mediante un sistema di condivisione e di trasmissione dei dati
più rapido ed efficiente.
Se si considera che, secondo il rapporto 2007 sull’attività ispettiva della Direzione provinciale del lavoro, il 55% dei lavoratori immigrati viene sfruttato, si comprende l’importanza
del Protocollo.
Secondo quanto pubblicato qualche giorno fa da Il Messaggero, infatti, 193 lavoratori sui 350 individuati sono extracomunitari e, grazie all’intensificazione dell’attività di
vigilanza, si è registrata una progressiva diminuzione dei lavoratori non in regola.
Ma c’è ancora tanto da fare ed il Protocollo firmato oggi rappresenta un altro passo importante verso la meta.

Leggi Anche
Scrivi un commento