L'Ambasciatrice Maria Grazia Cucinotta visita i progetti del PAM in India

NUOVA DELHI – L’attrice italiana Maria Grazia Cucinotta, Ambasciatrice Contro la Fame del Programma Alimentare Mondiale (PAM), di ritorno da una visita ai progetti dell’agenzia in India,
ha sollecitato la comunità internazionale ad impegnarsi sempre di più a sostegno dei programmi del PAM per fornire istruzione e cibo a milioni di bambini poveri ed affamati.

Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta oggi a Nuova Delhi, Maria Grazia Cucinotta ha lanciato un appello per sostenere con più fondi l’agenzia per gli aiuti alimentari.

“Il lavoro con il PAM mi ha insegnato che ognuno di noi può fare la differenza nella lotta contro la fame. Il cibo può servire da magnete per attrarre i bambini a scuola e
cambiare la loro vita”, ha detto Maria Grazia Cucinotta, che ha scelto di andare in India per la sua prima visita sul campo nella veste di Ambasciatrice contro la Fame del PAM.

L’attrice italiana ha visitato le scuole elementari assistite dal PAM, i centri nutrizionali e quelli per la salute delle madri e dei bambini, oltre alle attività di ‘cibo in cambio di
lavoro’ nei distretti, prevalentemente tribali, di Jhabua e Dhar nello stato centrale di Madhya Pradesh. L’attrice si è dichiarata molto colpita dal successo dei progetti intrapresi dal
PAM.
Nel corso della visita, Maria Grazia Cucinotta ha potuto verificare i benefici derivanti dal sostegno del PAM al programma nazionale di alimentazione scolastica: un sostanziale aumento delle
iscrizioni nelle scuole, un tasso di frequenza più elevato rispetto a quello delle scuole degli altri distretti e soprattutto, le più che buone condizioni di salute dei bambini.

“Per quanto l’India stia facendo dei progressi enormi sul piano economico, dal punto di vista sociale bisogna fare ancora molti sforzi, in termini di migliore nutrizione, istruzione e servizi
medici per i poveri. L’impegno del governo indiano per alleviare la fame e la povertà è certamente encomiabile. Sono rimasta molto colpita dal lavoro del PAM, che in India si
concentra sul rafforzamento dei progetti nazionali relativi all’alimentazione, attraverso lo sviluppo e il miglioramento degli stessi, compresa la creazione di formule innovative basata sulla
produzione locale di alimenti fortificati con micronutrienti. Ogni dollaro investito dal PAM si moltiplica attraverso questi progetti. E’ per questo che in India c’è bisogno di aiuto per
sviluppare le capacità del paese”, ha detto Maria Grazia Cucinotta.

Maria Grazia Cucinotta, nominata all’Oscar nel 1994 per il film “Il Postino”, è diventata Ambasciatrice contro la Fame del PAM nel 2006, dopo aver prodotto il film “All the Invisible
Children”. Il film denuncia la sorte di milioni di bambini e adolescenti che vedono i loro diritti negati dallo sfruttamento, dalla fame e dalle guerre. Il film è stato realizzato da
otto registi famosi, tra cui John Woo, Emir Kusturica e Spike Lee.

Leggi Anche
Scrivi un commento