La Giunta laziale richiede alla Cassa Depositi e Prestiti un finanziamento

La Giunta Regionale ha approvato nella sua ultima seduta, una deliberazione che autorizza la richiesta di accensione di un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti per 1 miliardo di euro, da
restituire in 30 anni.

La decisione è stata presa per aumentare la disponibilità di cassa dell’amministrazione regionale, al fine di provvedere, in tempi certi, al pagamento degli impegni di spesa per
investimenti assunti sino al novembre 2007 e negli anni precedenti.

La scelta di ricorrere alla Cassa Depostiti e Prestiti è dovuta alle condizioni molto vantaggiose offerte da questa e alla rapidità nell’erogazione del finanziamento. Inoltre, la
Regione, per motivi prudenziali, ha preferito scegliere il credito a tasso fisso al posto di operazioni di finanza strutturata (i cosiddetti derivati).

“Si tratta di una scelta coerente con una gestione rigorosa della finanza regionale. Le condizioni dei mercati in questo periodo sono molto volatili e la situazione in generale è molto
instabile. Quando si utilizza il denaro pubblico bisogna evitare ogni rischio possibile – ha dichiarato l’assessore al Bilancio, Programmazione Economico-Finanziaria e Partecipazione Luigi
Nieri – Il prestito consente alla Regione Lazio di disporre della liquidità necessaria a far fronte agli impegni assunti con i creditori e di evitare le, seppur temporanee, sofferenze
finanziarie dell’amministrazione regionale.”

Leggi Anche
Scrivi un commento