L'11 gennaio partono le comunicazioni obbligatorie on line

Dal prossimo 11 gennaio diventeranno operativi i decreti ministeriali 30 ottobre 2007 che avviano la modalità telematica per la trasmissione delle comunicazioni obbligatorie in materia
di inizio, variazione e cessazione dei rapporti di lavoro.
Tra soli 3 giorni, dunque, i datori di lavoro e gli intermediari abilitati potranno scegliere di abbandonare i moduli cartacei ed affidarsi alle procedure on line, mentre queste ultime
diventeranno obbligatorie a partire dal prossimo 29 febbraio.
Ricordiamo che i decreti ministeriali mandano in pensione il modello C/ASS ed il modello Unificato Temp e che coloro che durante il periodo transitorio scelgano la modalità cartacea
dovranno utilizzare i nuovi modelli unificati (specifici per tipologia di comunicazione) validi per il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, i centri per l’impiego, gli enti
previdenziali e, in caso di lavoratori extracomunitari, per la Prefettura.
Il Consiglio Nazionale dei Consulenti del lavoro, tuttavia, ha rilevato che a 3 giorni dall’avvio delle nuove procedure sono solo 8 le regioni (Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Piemonte,
Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto) che hanno reso fruibile il loro sistema operativo e che, quindi, «il progetto che porterà tutti gli operatori ad effettuare la
comunicazione on-line parte con qualche difficoltà».
Il Ministero del Lavoro, comunque, ha assicurato che per le regioni che non possano dimostrare l’affidabilità del proprio sistema informatico si procederà al collegamento al
sistema transitorio del Ministero.

Leggi Anche
Scrivi un commento