Istituzione Cabina regia contrasto lavoro sommerso

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 286 del 10/12/2007, il decreto ministeriale dell’11 ottobre 2007 che istituisce la Cabina nazionale di coordinamento per l’emersione del
lavoro nero e irregolare, la Cabina di regia – insediata presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale lo scorso 14 novembre, alla presenza del Ministro del Lavoro Cesare Damiano e
della Sottosegretaria Rosa Rinaldi – ha il compito di concorrere allo sviluppo, alla promozione, alla implementazione e al monitoraggio delle politiche di contrasto al lavoro sommerso e
irregolare.

In particolare, le sue funzioni sono volte allo sviluppo dei piani territoriali di emersione e di promozione dell’occupazione regolare; alla valorizzazione dei comitati per il lavoro e
l’emersione del sommerso (CLES); all’individuazione delle azioni e degli interventi da finanziare attraverso il Fondo per l’emersione del lavoro irregolare; alla realizzazione di campagne
nazionali di informazione per la prevenzione del lavoro sommerso e irregolare. Inoltre, al fine di fronteggiare situazioni di commistione tra lavoro sommerso o irregolare e fenomeni di
criminalità organizzata, la Cabina individuerà forme di collaborazione con la Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della mafia e con la Direzione nazionale antimafia.

A far parte della Cabina – presieduta dalla Sottosegretaria Rosa Rinaldi, delegata all’emersione del lavoro nero e irregolare – i principali soggetti istituzionali centrali e territoriali, gli
attori sociali e le associazioni più rappresentative tra quelle che si occupano di prevenzione dei fenomeni mafiosi e di solidarietà e supporto alle vittime del lavoro forzato e
dello sfruttamento lavorativo.

Leggi Anche
Scrivi un commento