Istat: l’inflazione frena a settembre, 3,8%

Istat: l’inflazione frena a settembre,  3,8%

 

Il calo dell’inflazione registrato a settembre rappresenta un dato “fittizio”, perché influenzato dalla frenata dei carburanti i cui prezzi alla pompa, in ogni
caso, sono scesi meno di quanto sarebbero dovuti calare in base alle quotazioni del petrolio.

“L’inflazione reale è almeno il doppio di quella registrata dall’Istat – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – e si attesta su 7,6% / 7,8%.
A fine 2008, considerati tutti gli aumenti registrati da inizio anno specie nel settore alimentare e in quello energetico, e i forti aumenti di benzina e gasolio, ogni famiglia
dovrà mettere in bilancio una stangata pari a circa 1.700 euro”.

Leggi Anche
Scrivi un commento