INPDAP: le novità per l'iscrizione al fondo credito

L’Inpdap ha reso noto che con la Finanziaria 2008 cambiano le modalità per l’iscrizione alla Gestione credito e attività sociali con cui l’Inpdap assicura una serie di prestazioni
creditizie e sociali agli iscritti.
Dal 2007, infatti, possono iscriversi al fondo credito sia i pensionati Inpdap sia i dipendenti ed i pensionati delle amministrazioni pubbliche, ma la legge 222/07 ha eliminato la procedura del
silenzio assenso per l’iscrizione, stabilendo che l’interessato deve necessariamente esprimere il proprio desiderio di adesione.
Pertanto, chi desidera iscriversi alla Gestione Credito deve presentare l’apposita domanda all’Inpdap entro il 31 maggio 2008 e la modulistica varia a seconda del richiedente.
In tutti i casi, comunque, i moduli devono essere compilati in tutte le parti e presentati o inviati via posta o fax alla Sede Inpdap provinciale o territoriale di residenza. Nel caso di
dipendenti pubblici o di pensionati iscritti ad altro ente di previdenza, inoltre, la domanda di adesione al fondo credito deve essere inviata anche all’ente previdenziale che eroga l’assegno
di pensione.
Ricordiamo, comunque, che i dipendenti pubblici iscritti all’Inpdap sono automaticamente iscritti anche alla gestione credito.
Per i dipendenti, l’iscrizione comporta il versamento di un contributo pari allo 0,35% dello stipendio lordo, mentre per i pensionati una contribuzione pari allo 0,15% della pensione lorda (se
la pensione è inferiore a 600 euro lordi, al pensionato non verrà richiesto alcun contributo per accedere alle prestazioni offerte).

Modulo di adesione per i pensionati

Modulo di adesione per i dipendenti di enti e amministrazioni non iscritti
all’Inpdap

Modulo di adesione per i pensionati di enti e amministrazioni non iscritti
all’Inpdap

Leggi Anche
Scrivi un commento