Inflazione, Istat: a maggio balza al 3,6%

Decisa crescita dell’inflazione in Italia, a maggio – secondo i dati definitivi dell’Istat – l’indice dei prezzi al consumo conferma la crescita del 3,6%, rispetto allo stesso mese dello scorso
anno, anticipata con la stima preliminare dello scorso 30 maggio.

Il rialzo risulta essere il più alto degli ultimi dodici anni. Una crescita simile (3,6%) si trova infatti al mese di agosto del 1996. Il dato mensile, invece, presenta un rialzo dello
0,5%.

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA), nel mese di maggio ha registrato una variazione di 0,6% sul piano congiunturale e una variazione di 3,7% in termini tendenziali. Nel mese di
maggio gli aumenti congiunturali più significativi sono stati rilevati per i capitoli Trasporti ( 1,9%), Abitazione, acqua, elettricità e combustibili ( 0,6%) e Servizi ricettivi
e di ristorazione ( 0,5%).

Una variazione nulla si e’ registrata nel capitolo Istruzione; variazioni negative si sono verificate nei capitoli Comunicazioni (-0,7%) e Ricreazione, spettacoli e cultura (-0,2%). Gli
incrementi tendenziali più elevati si sono registrati nei capitoli Abitazione, acqua, elettricità e combustibili ( 6,8%), Trasporti ( 6,3%) e Prodotti alimentari e bevande
analcoliche ( 5,8%). Variazioni tendenziali negative si sono verificate nei capitoli Comunicazioni (-3,5%) e Servizi sanitari e spese per la salute (-0,2%).

Leggi Anche
Scrivi un commento