Infanzia: bene gli sconti a Roma!

Scattano oggi le riduzioni nelle quaranta farmacie comunali di Roma sul costo dei prodotti alimentari ed igienici destinati alla prima infanzia, con sconti che vanno dal 18 al 70%.

Quest’accordo non riguarda, però, il latte in polvere, in quanto una normativa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità stabilisce delle misure per non incentivarne l’uso, al
fine di tutelare l’allattamento al seno materno.
Bene, finalmente un progetto che sostiene concretamente le giovani coppie che si trovano ad affrontare le enormi spese dopo la nascita di un bambino!
Ma perché limitare questa iniziativa solo alla capitale? Sarebbe opportuno, visto i recenti aumenti, estenderla a tutto il territorio nazionale!

Dagli studi effettuati dal nostro Osservatorio, infatti, risulta che i prodotti della prima infanzia hanno registrato consistenti aumenti, che oscillano tra il 3 ed il 16%, rispetto al 2007!
Vedi tabella.
Si può fare a meno degli accessori, ma sicuramente non si può rinunciare ai prodotti alimentari! Dalla tabella si evince che, tra tali prodotti essenziali, quello che ha
registrato maggiore aumento, è proprio il latte in polvere! Aumenti che noi già abbiamo denunciato, nei giorni scorsi, al Garante dei prezzi.
Proprio alla luce di questa situazione, chiediamo, non solo di allargare questa iniziativa a tutto il territorio nazionale, ma chiediamo alle Amministrazioni Comunali, alla Oms stessa, ed alle
Associazioni Farmaceutiche di inserire, all’interno di questo «paniere», anche il latte in polvere.
Questo agevolerebbe soprattutto quelle mamme in difficoltà, costrette a ricorrere a questo prodotto, come ad esempio è successo a Taranto, dove il latte materno di alcune mamme
presenta tracce di diossina.

Leggi Anche
Scrivi un commento