Inaugurato l'EURO & MED FOOD 2008

Foggia – Si è svolta questa mattina alla Fiera di Foggia, alla presenza del Vice presidente e Assessore allo Sviluppo Economico e della Regione Puglia, Sandro Frisullo, la
cerimonia di inaugurazione di Euro & Med Food, il Salone delle produzioni agroalimentari ed ortofrutticole pugliesi promosso dalla Camera di Commercio di Foggia e
Unioncamere Puglia, in collaborazione con la Regione.

La Puglia partecipa all’evento con un ampio spazio istituzionale nel quale vengono proposti dei percorsi guidati di degustazione dei prodotti di eccellenza pugliesi per buyers ed operatori
esteri, mentre il desk dello Sprint Puglia – sportello regionale per l’internazionalizzazione- fornisce assistenza ed informazioni alle imprese pugliesi interessate a lanciarsi sui mercati
esteri.

«I produttori pugliesi -ha spiegato l’assessore Frisullo- stanno imparando a stare sui mercati internazionali ed a valorizzare al meglio l’immagine e la qualità
dell’offerta regionale. Euro & Med Food è una grande vetrina dell’eccellenza che rappresenta il contesto giusto per far valere la capacità produttiva locale. E’ molto
importante per le nostre imprese investire sull’internazionalizzazione e siamo al loro fianco per portarle sulla giusta strada. Pochi giorni fa ero a Londra, alla «Dolce Vita Show»,
la più grande fiera di promozione del Made in Italy sul mercato britannico, dove l’imponente presenza della Puglia ha dominato l’intero evento. Ci stiamo facendo valere nel mondo sempre
di più perché investiamo molto sulla qualità».

Il vicepresidente della Regione Puglia si è soffermato anche sul problema delle merci contraffatte.«Il flusso di export pugliese del settore agroalimentare va abbastanza bene,
specie nei mercati tradizionali, come ad esempio la Germania e la Gran Bretagna, sebbene, sempre più spesso, capita di dover affrontare situazioni sgradevoli di imitazione o di
contraffazione delle produzioni Made in Italy. Noi abbiamo il dovere di difendere i nostri marchi e la nostra qualità. La soluzione però non è alzare barriere tariffarie
contro i nostri concorrenti, come la Cina, ma aprire un dialogo con questi mercati».

«Il processo di internazionalizzazione -ha continuato Frisullo- fa il paio con l’innovazione. La competitività sui mercati esteri è alla base della nostra sfida. Le
politiche di intervento pubblico hanno il dovere di accompagnare ed agevolare le imprese interessate a questo processo. Le stesse però -ha concluso- devono saper approfittare di
questi aiuti».

La rassegna fieristica di Foggia rappresenta soprattutto una grande occasione per far conoscere la qualità e la varietà delle produzioni pugliesi ed è anche per questo che
nel corso della manifestazione, da oggi sino a domenica, alle 12.45 lo chef Peppe Zullo presenterà i prodotti tipici della tradizione pugliese grazie ai
«Laboratori del Gusto», promossi dalla Regione Puglia.

Questo pomeriggio è in programma il convegno «La Governance dell’Innovazione: i progetti esplorativi regionali».

Leggi Anche
Scrivi un commento