In servizio 90 unità cinofile dei Vigili del fuoco

Con un decreto del capo del Dipartimento dei Vigili del fuoco Giuseppe Pecoraro sono stati istituiti sul territorio nazionale i nuclei cinofili presso le direzioni regionali di: Calabria,
Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto.

I primi cinque corsi di formazione, che si sono conclusi nel 2007, hanno istruito 90 specialisti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e le unità cinofile attualmente certificate sono
così distribuite sul territorio nazionale : Piemonte 21, Lombardia 15, Sicilia 11, Emilia-Romagna 9, Veneto 5, Liguria 10, Toscana 6, Calabria 4, Umbria 2, Molise 4, Abruzzo 2, Sardegna
1.

Il servizio cinofili nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco è stato istituito recentemente, con un decreto del capo dipartimento nel 2005, ma i gruppi cinofili sono presenti nei Vigili
del Fuoco già dal 1939.

Sono le cronache a ricordare i numerosi interventi compiuti negli anni grazie all’impiego di cani addestrati al ritrovamento di persone disperse sotto le macerie o al salvataggio in mare.
Anche in occasione delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 il Corpo dei Vigili del fuoco è intervenuto a protezione delle attività sportive e logistiche con unità
specialistiche e, tra queste, era presente anche il nucleo cinofili regionale specializzato nella ricerca di persone attivo a Bardonecchia e a Susa.

Leggi Anche
Scrivi un commento