Il voto dell'Italia determinante lunedì prossimo per scongiurare l'aumento delle quote latte

La Giunta di Confagricoltura ha esaminato oggi gli ultimi aggiornamenti in materia di evoluzione della normativa comunitaria sulle quote latte.

In particolare, nella riunione della prossima settimana, i ministri agricoli europei si esprimeranno sull’aumento delle quote dal primo aprile.

«Le decisioni che saranno assunte dal Consiglio dei Ministri agricoli dell’Ue lunedì rivestono un’importanza cruciale per il futuro del settore lattiero caseario italiano ed
europeo – ha commentato il presidente di Confagricoltura Federico Vecchioni – ed è ora che l’Italia faccia pesare il suo voto nell’interesse dei nostri allevatori».

«L’approvazione della proposta della Commissione di aumentare le quote del 2%, per noi inopportuna, non sembra affatto scontata – ha ribadito Vecchioni – e l’atteggiamento dei vari Paesi
membri sull’argomento evidenzia quanto possa essere determinante la posizione politica dell’Italia».

C’è la possibilità di bloccare la proposta della Fischer Boel e l’Italia, anche astenendosi, potrebbe fornire un contributo decisivo in tal senso.

«Noi – ha concluso il presidente Vecchioni a nome di tutta la Giunta confederale – ad oggi nell’attuale contesto lo riteniamo necessario, a tutela della produzione lattiera
nazionale».

Leggi Anche
Scrivi un commento