Il poke spopola tra i milanesi: Poke House fa 10 e inaugura Porta Venezia House

Il poke spopola tra i milanesi: Poke House fa 10 e inaugura Porta Venezia House

Se Poke House sta per poke bowl, Milano sta per amore a prima vista. Innovativa, sognatrice e di tendenza, la città meneghina è stata la culla della nascita e dello sviluppo del brand delle poke bowl più grande d’Europa che, dopo essersi spinto oltre i confini nazionali, decide di farvi ritorno rendendole omaggio con la sua decima apertura in città. Questa volta nel quartiere più eterogeneo, multiforme e vibrante di Milano: Porta Venezia.

Nel cuore del district eclettico e LGBTQ+ friendly di Milano, Porta Venezia House – con i suoi 80 mq e 28 posti a sedere – invade di brezza californiana via Spallanzani, animandola dei colori dell’arcobaleno che illuminano l’iconico logo del pesciolino con le luci al neon. All’interno, l’iride multicolore lascia spazio alle tonalità pastello del rosa salmone e azzurro oceano, da cui è possibile scorgere attraverso le ampie finestre un luminoso dehors con 36 posti a sedere.

“Milano è stata la città in cui tutto è cominciato, che per prima ci ha accolti e ci ha permesso di dare forma al nostro sogno. Questa nostra decima apertura in città, in uno dei suoi luoghi più iconici e cool, vuole essere un omaggio a Milano e ai milanesi – di adozione come noi e non–, che per primi hanno creduto nel grande potenziale di Poke House, lasciandosi conquistare dalle nostre originali poke bowl. Porta Venezia House è dedicata a tutti loro e, non appena sarà possibile, non vediamo l’ora di accoglierli anche fisicamente nella nostra nuova location” – commentano Vittoria Zanetti e Matteo Pichi, founder di Poke House.

Un’offerta completa, da mattina a sera

Il menu di Porta Venezia House offre una scelta variegata, pensata non solo per il pranzo o la cena, ma per tutti i momenti della giornata. Per i più mattinieri, colazione per fare il pieno di vitamine a base di fruit poke ed estratti, per poi migrare dal pranzo in avanti verso le ormai celebri poke bowl, da assaporare anche come spuntino energetico in perfetto mood californiano. Per rinfrescarsi, Acquainbrick, tè e più in generale bevande naturali, perfettamente in tema con la filosofia californiana. Dulcis in fundo, per i più golosi il tiramisù, realizzato in partnership con Mascherpa, scegliendo tra la variante classica, alla frutta o vegana.

Nel rispetto delle norme di sicurezza, i milanesi potranno gustare il menù di Poke House attraverso il servizio di food delivery fornito da Glovo, Deliveroo, JustEat e UberEats o di take away – contattando telefonicamente il locale in via Spallanzani, 16, tramite WhatsApp oppure via sito web. Grazie a un servizio di click & collect sarà infatti possibile selezionare il proprio ordine, procedere al pagamento in modalità cashless e ritirarlo direttamente in store. Il pick-up è organizzato tramite un sistema di gestione smart delle file che permette di evitare ogni tipo di assembramento.

Leggi Anche
Scrivi un commento