Il cordoglio del presidente Martini per la scomparsa di Arrigo Boldrini

Firenze – «Con Arrigo Boldrini, il mitico comandante Bulow della Resistenza al nazifascismo, se ne va un altro di quei giganti, umanamente e politicamente, che ci hanno
lasciato in eredità un paese risorto e riscattato dopo il buio del tunnel ventennale della dittaturam il cordoglio per la sua scomparsa non può e non deve essere considerato un
tributo alla retorica ma un’occasione di riflessione sulla storia del nostro paese».

Il presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, ricorda con commozione il capo partigiano e l’uomo politico.

«Penso – prosegue Martini – che figure come quella di Boldrini possano parlare soprattutto ai giovani, aiutandoli a superare la diffidenza e il distacco che suscita in tanti di loro la
politica troppo spesso urlata e confusa di questi tempi. Sono anzi convinto che la vita e la personalità di questo grande italiano potrà costituire per le nuove generazioni un
punto di riferimento, esemplare e affascinante, non meno di quanto lo siano, per aspetti tra loro diversi , il Che o i fratelli Kennedy».

Leggi Anche
Scrivi un commento