Il 2009 sarà l'Anno europeo della creatività e dell'innovazione

La Commissione europea ha annunciato che proporrà di far dichiarare il 2009 Anno europeo della creatività e dell’innovazione.

L’Europa si sta impegnando per diventare, entro il 2010, la principale economia basata sulla conoscenza al mondo. Tutti sono d’accordo nel riconoscere che per raggiungere questo obiettivo si
dovranno incoraggiare le persone a sviluppare capacità in una serie di campi che rappresentano la chiave per costruire una società orientata alla conoscenza.

Uno di questi campi è l’istruzione e in particolare materie specifiche come la matematica, le scienze, l’informatica e altre tecnologie. Quindi, questo Anno si concentrerà
sull’aiutare le persone a sviluppare migliori capacità nel problem-solving e nell’applicare la conoscenza e le idee in situazioni reali. Verranno incoraggiate anche attività
mirate nel campo dell’innovazione sociale e imprenditoriale.

Data l’importanza del settore culturale nell’economia, nel 2009 verranno promossi anche la creatività artistica e il talento, come prosecuzione dell’Anno europeo del dialogo
interculturale (2008). Altre aree politiche interessate da questo Anno saranno l’economia, i media, la ricerca e lo sviluppo sociale, regionale e rurale.

Secondo Ján Figel’, commissario europeo dell’istruzione, formazione, cultura e giovani, l’Anno è «un mezzo efficace per aiutare ad affrontare le sfide sensibilizzando
l’opinione pubblica, divulgando informazioni sulle buone pratiche, stimolando l’insegnamento, la ricerca, la creatività e l’innovazione, e promuovendo il dibattito e il cambiamento
politico. Associando misure a livello comunitario, nazionale, regionale e locale, l’Anno europeo può generare sinergie e contribuire ad orientare il dibattito su questioni
precise.»

Questa proposta della Commissione verrà valutata dal Parlamento europeo e dal Consiglio nei prossimi mesi.

Leggi Anche
Scrivi un commento