I lavoratori extracomunitari guadagnano meno dei colleghi italiani e comunitari

I lavoratori extracomunitari guadagnano meno dei colleghi italiani e comunitari

Si apprende dal terzo rapporto Inps “I lavoratori immigrati negli archivi previdenziali: diversità culturale, identita’ e tutela”, che la retribuzione dei lavoratori extracomunitari e di
un 1/3 inferiore a quella dei colleghi italiani e comunitari.

Per i lavoratori extra-Ue che lavorano nel nostro Paese in buona sostanza, la situazione e’ quella di uno spiccato sottoinquadramento lavorativo, accompagnato nella quasi totalita’ dei casi da un
differenziale retributivo, che puo’ arrivare anche al 40% in meno l’anno, e per le donne al 41,2% circa.

Tale disparita’ retributiva tra lavoratori extracomunitari e italiani (e/o comunitari) e’ profondamente ingiusta e discriminatoria, per un Paese come il nostro, che si considera civile e
democratico a sproposito. Per queste ragioni abbiamo deciso di chiedere subito al Governo, attraverso un’interrogazione rivolta al Ministro Sacconi, quali iniziative intende adottare per
fronteggiare questa grave discriminazione di tipo salariale ai danni dei lavoratori stranieri.

Leggi Anche
Scrivi un commento