I giuristi cattolici misurano le “Frontiere della Libertà”

I giuristi cattolici misurano le “Frontiere della Libertà”

—–Original Message—–
Date: Tue, 26 Nov 2013 10:09:10
Subject: Giuristi Cattolici UGCI 63° Convegno annuale alla Biblioteca Ambrosiana di Milano 2013

Redazione Newsfood.com: Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di

        ASSOEDILIZIA
    Property Owners’  Association in Milan-Italy
               e
   Istituto Europa Asia
              IEA

 
6 – 8 dicembre, convegno nazionale alla Biblioteca Ambrosiana di Milano

I GIURISTI CATTOLICI MISURANO LE “FRONTIERE DELLA LIBERTA'”
 

Arriva alla fine di un intenso Anno Costantiniano e ne costituisce il saldo, un primo tentativo di riflessione, l’inizio di un impegno di attualizzazione dell’intuizione di 1700 anni fa che – e
sono fatti di cronaca recentissimi e continui a confermarlo – ancora deve fare tanta, tanta strada.

Il convegno annuale dell’ Unione Giuristi Cattolici – provenienti da tutta Italia – si tiene a Milano per tre giorni, dal 6 all’8 dicembre (data fissa, per tradizione risalente ai primissimi
incontri) ed è il 63° della serie.

Il tema, “Frontiere della libertà religiosa”, si rifà a quello di quando Licinio e Costantino, allora imperatori regnanti in Oriente e in Occidente, si ritrovarono nel 313 a Milano
(fra le capitali imperiali dell’ancora enorme Impero romano dal 286 al 402, quando la capitale fu trasferita a Ravenna).

La giornata inaugurale del 6 dicembre prevede i saluti del cardinale Angelo Scola, del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri e del sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

Apertura del Convegno di Francesco D’Agostino, presidente centrale dell’UGCI e di Gianfranco Garancini, presidente dell’Unione di Milano; quindi  la prolusione di Carlo Cardia, ordinario di
diritto ecclesiastico nell’Università di Roma 3.  

Nel pomeriggio dello stesso giorno i convegnisti parteciperanno, nella basilica di Sant’Ambrogio, alla tradizionale cerimonia del Discorso alla Città pronunciato dall’arcivescovo di
Milano, sulle antiche tracce di Sant’Ambrogio, protagonista egli stesso – pochi anni dopo l’editto di Licinio e Costantino – di memorabili confronti con l’autorità civile proprio sulla
libertà della religione e della Chiesa.

Sabato 7 dicembre due sessioni di lavoro, la prima presieduta da Benito Perrone, direttore di Justitia, la seconda da Mario Napoli, ordinario di diritto del lavoro nell’Università
Cattolica di Milano.

Vi partecipano quali relatori Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca Ambrosiana; Giuseppe Dalla Torre, rettore della LUMSA di Roma; Gregor Puppinck, direttore generale European Center for Law
and Justice; Antonella Occhino, associato di diritto del lavoro Università Cattolica Milano; Ombretta Fumagalli Carulli, direttore dell’Istituto Giuridico Università Cattolica;
mons. Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo.  

Domenica 8, dopo la Santa Messa celebrata dal cardinale Francesco Coccopalmerio, consulente Ecclesiastico Centrale dell’UGCI, si svolge la sessione conclusiva, presieduta da Fabio Macioce,
segretario centrale dell’Unione.

Relatore Francesco Botturi, ordinario di filosofia morale, prorettore dell’Università Cattolica di Milano.

Il Convegno – oltre ad attestare con i fatti la continuità e la coerenza con l’intero svolgimento delle celebrazioni dell’Anno Costantiniano – conferma ancora una volta la fedeltà
della sequela dell’Unione con i Pastori della Chiesa che è in Italia.

Foto: Il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici con il Cardinale di Milano Angelo Scola

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento