Guerisoli: “Il tesoretto per incrementare le funzioni di prevenzione dell'Inail”

“Pur valutando positivamente il complesso delle norme che, puntando sull’assunzione di responsabilità da parte di tutti i soggetti attivi piuttosto che sulla punizione, va sottolineato
che permangono ancora elementi di criticità connessi alla limitata autonomia dell’Istituto”.
Con queste parole il presidente del Civ Inail, Giovanni Guerisoli, ha commentato dlgs in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che rappresenta l’unica arma per
combattere quella che definisce una “quotidiana tragedia”.
Guerisoli, in particolare, ha sottolineato la necessità di utilizzare il tanto discusso tesoretto per “incrementare le funzioni di prevenzione dell’Inail” poiché “gli stanziamenti
economici strutturali previsti risultano esigui rispetto alla platea dei potenziali beneficiari”.
Un altro problema, secondo il presidente del Civ, è rappresentato dal fatto che “non risulta chiaramente istituzionalizzata la presa in carico totale dell’infortunato, dal momento
dell’evento dannoso sino alla riabilitazione, che deve essere garantita alla totalità degli assicurati ed in modo uniforme su tutto il territorio nazionale”.
“L’Inail è pronto ad incrementare le sue funzioni nel campo della prevenzione, della riabilitazione, del reinserimento sociale e lavorativo degli infortunati – ha assicurato Guerisoli –
L’Inail è in grado di fare ciò, riducendo al contempo i premi assicurativi”.
Ma, per fare ciò, è necessario che il tesoretto venga utilizzato in questa direzione, in modo da innalzare la “qualità della tutela” ed ampliare “la platea dei
beneficiari”.

Leggi Anche
Scrivi un commento