Grande successo a Lagonegro per giornata conclusiva scambio culturale

Perugia – Si è concluso con successo lo scambio culturale avviato all’inizio dell’anno tra la Regione Umbria e il Comune di Lagonegro in materia di protezione civile, l’incontro
finale dell’iniziativa, che si è svolto lo scorso fine settimana a Lagonegro, in provincia di Potenza, ha permesso di sottolineare ancora una volta la rilevanza del progetto «A
scuola di terremoti» coinvolgendo in attività didattiche gli alunni delle scuole elementari e medie.

Il progetto di scambio culturale, avviato dietro richiesta della Regione Umbria, ha previsto all’inizio di quest’anno un incontro tra l’assessore alla Protezione Civile del Comune di Lagonegro,
Domenico Camardo, una delegazione dell’organizzazione di volontariato locale «I Sirenesi», e alcuni funzionari del Servizio Protezione Civile della Regione Umbria, di volontari
dell’Associazione Anteo di Pietralunga e del Gruppo Comunale di Bastia Umbra, ospiti del Comune di Bastia Umbra.

Durante gli incontri successivi sono stati approfonditi gli aspetti organizzativi del sistema di Protezione civile della Regione Umbria e le tematiche legate al progetto regionale «A
scuola di terremoti». Inoltre, sono stati illustrati gli strumenti didattici impiegati dai volontari umbri per sensibilizzare bambini e ragazzi sui rischi presenti nel territorio,
stimolando l’interesse della delegazione di Lagonegro. Lo scambio culturale si è poi concretizzato con la redazione di un piccolo progetto didattico per la diffusione della cultura di
Protezione civile nelle scuole di Lagonegro e con due giornate organizzate a Lagonegro lo scorso fine settimana, in occasione della Prima Festa Regionale in onore di San Pio da Pietrelcina,
protettore dei volontari di Protezione Civile. Erano presenti anche una delegazione di volontari del gruppo comunale di Bastia Umbra e dell’Associazione Anteo di Pietralunga, guidati da alcuni
componenti del Servizio di Protezione Civile della Regione Umbria.

I bambini sono stati intrattenuti con il cartone animato «Civilino e il terremoto», mentre i più grandi sono stati coinvolti in un gioco a quiz «Protezione civile?
mettiti alla prova!!». Entrambe le produzioni multimediali sono state realizzate dalla Regione Umbria in collaborazione con i volontari del Gruppo Comunale di Bastia Umbra e
dell’Associazione Anteo di Pietralunga. La mascotte umbra «Civilino», ormai immancabile in ogni iniziativa di Protezione civile rivolta ai ragazzi in cui è coinvolta la
Regione, ha fatto da cornice all’intera manifestazione, intrattenendo i bambini con quiz e giochi a tema sulla Protezione civile.
Il giorno successivo è stato dedicato alle attività dimostrative nella piazza di Lagonegro insieme ai volontari provenienti da gran parte della Basilicata. La giornata si è
conclusa con una cerimonia solenne nella Cattedrale della Trinità a Lagonegro e con un incontro-dibattito sui temi della Protezione civile durante il quale è stato presentato il
libro «Padre Pio e la Chiesa Madre di Santi e di Peccatori» di padre Marciano Morra, Segretario Generale dei Gruppi di Preghiera «Padre Pio nel Mondo».

Leggi Anche
Scrivi un commento