Giro (FI): «da Berlusconi scelta ponderata per partito unitario»

«Non sono affatto sorpreso dall’annuncio del presidente Berlusconi, a noi ce ne parlava da tempo e la sua scelta e’ non solo ponderata ma sostenuta da scritti e da sue riflessioni che ci
ha trasmesso in questi mesi molto puntuali che prefigurano la nascita di un partito unitario, e non unico, definizione che non ha mai usato perché vuole che il nuovo partito sia una
realtà dinamica e aperta». Lo ha affermato Francesco Giro, coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia e Commissario per la Città di Roma.

«Non un partito tradizionale ma in linea con ciò che accade in tutta Europa dove le grandi famiglie politiche continuano ad esistere ma sono attraversate al loro interno da
mutamenti ideologici coerenti con i nuovi scenari della politica interna ma anche internazionale, legati ai fenomeni della globalizzazione e della internazionalizzazione dei rapporti sociali,
economici e culturali e anche ideologici. Non e’ una deriva sarkozista la nostra -conclude Giro- piuttosto si tratta di una rivoluzione liberale aggiornata ai temi sociali ed economici di
oggi».

Leggi Anche
Scrivi un commento