Garante: diritto alla riservatezza dei minori adottati

Pubblicare senza il consenso dei genitori la notizia che un minore sia figlio adottivo viola le norme sulla protezione dei dati personali e il Codice deontologico dei giornalisti.

Secondo il Garante della Privacy, che interviene ancora a seguito delle segnalazioni giunte all’Autorità da parte dei genitori interessati, non è nemmeno consentito rivelare la
provenienza geografica di tali minori.

In particolare per quanto riguarda i bambini adottati, verrebbe violata anche la normativa in materia di adozione, che attribuisce ai genitori la scelta sui modi e sui termini per informare il
minore della sua condizione.

I giornalisti sono dunque tenuti a osservare un rigoroso rispetto dell’essenzialità dell’informazione quando scrivono di minori, ricordando che il diritto del minore alla riservatezza ha
sempre la preponderanza sul diritto di cronaca.

Leggi Anche
Scrivi un commento