Galli (FI): «per l'Europa è un delitto essere secondo natura»

«La Corte europea dei diritti dell’uomo condanna la Francia per aver negato l’adozione ad una coppia gay, perché questa negazione rappresenterebbe una discriminazione, ogni
società umana della Storia ha dimostrato sopravvivendo ed evolvendosi, che l’unico modello valido è quello basato sulla famiglia fatta di padre madre e figli, e nessun’ altra
divagazione.

L’Europa condanna quindi la Natura stessa, rea di discriminazione sessuale nell’aver impedito che due esseri dello stesso sesso possano generare. Ancora qualche passo, e la travisata crociata
europea a favore dei diritti umani colpirà con il carcere quella maggioranza di cittadini che scelgono secondo natura, perché colpevoli di omofobia.» Lo ha affermato il
deputato azzurro Daniele Galli.

Leggi Anche
Scrivi un commento