Forum sul Turismo nel Mediterraneo

Rimini – È il più importante e longevo progetto dedicato alla creazione ed allo sviluppo di rapporti economici fra gli imprenditori italiani e quelli dei Paesi che si
affacciano sul Mediterraneo, attivi nella filiera del turismo: dal 25 al 27 novembre 2007 si terrà a Rimini la settima edizione del Forum sul Turismo nel Mediterraneo, il grande evento
organizzato dalla Camera di Commercio di Rimini in collaborazione con ICE, Istituto nazionale per il Commercio Estero, che si terrà contestualmente alla 57esima edizione di Sia Guest,
Salone Internazionale dell’Accoglienza, presso i Padiglioni di Rimini Fiera.

Questo incontro tra Paesi del Mediterraneo e Italia si realizza attraverso i business meeting, che oltre al convegno inaugurale, sono il momento più atteso del Forum: sono stati migliaia
i colloqui tra operatori economici italiani e stranieri tenutisi negli scorsi anni, oltre 8mila, che hanno coinvolto oltre 600 imprese italiane e 300 imprese straniere. In questa edizione
parteciperanno al Forum 50 delegati esteri, che nelle sette edizioni salgono così a quota 430 unità, che incontreranno all’incirca 100 operatori italiani, per un totale di 600
business meeting. La settima edizione coinvolge otto paesi del Bacino Mediterraneo: Algeria, Egitto, Giordania, Libia, Marocco, Siria, Tunisia e Turchia. Le delegazioni saranno composte da 1
rappresentante istituzionale e da 5 operatori economici: una nutrita presenza che conferma il trend delle precedenti sei edizioni, dove erano state numerose le delegazioni provenienti dai Paesi
Mediterranei che avevano potuto realizzare interessanti incontri d’affari con gli operatori italiani presenti. In particolare interverranno: Louardi Abdenacer, Algeria, direttore dello Sviluppo
dell’Investimento Turistico presso il Ministero del Turismo; Essam Imam Abdelmegeuuid, Egitto, dell’Autorità per lo Sviluppo Turistico; Tamer Masri, Giordania, funzionario addetto allo
Sviluppo ed al Marketing – Autorità della Zona Economica Speciale di Aqaba; Nouri Fars Aaueida, Libia, direttore Generale per la Promozione e lo Sviluppo delle Aree Turistiche presso
l’Ente Generale per il Turismo e l’Artigianato; Lahcen Mohamed Nait, Marocco, responsabile tecnologie dell’informazione – Turismo, Artigianato e nuove tecnologie; Jihad Abou Zaki, Siria, del
Ministero del Turismo; Kamel Gaiess, Tunisia, dell’Ente Nazionale del Turismo Tunisino; e un rappresentante della Turchia. Il programma del Forum 2007 prevede un importante convegno di
apertura, che si terrà domenica 25 novembre alle 15:00, e che avrà per tema il “Ruolo dell’innovazione tecnologica e dell’e-commerce nel Turismo”, un argomento fondamentale, dal
momento in cui la comunicazione turistica e le prenotazioni on-line rappresentano una soluzione tecnologica formidabile per lo sviluppo del turismo, nonché le forme più utilizzate
e produttive tra gli strumenti innovativi posti in essere negli ultimi decenni. Nella giornata di lunedì 26 novembre, con sessioni al mattino ed al pomeriggio, avranno invece luogo i
business-meeting, dove gli operatori italiani e stranieri si potranno incontrare secondo un calendario stilato in precedenza, sulla base delle reciproche necessità.

Associazione Intermediterranea per il Turismo – Quinta assemblea.

Lunedì 26 novembre dalle 10:00 si terrà l’Assemblea ed il rinnovo degli organi dell’Associazione Intermediterranea per il Turismo, costituitasi a Rimini il 29 novembre 2004 in
occasione della quarta edizione del Forum sul Turismo nel Mediterraneo, su impulso della Camera di Commercio di Rimini. L’Associazione è aperta a soci pubblici e privati, attualmente
sono 22, e ha la finalità di promuovere il turismo su larga scala nel bacino del Mediterraneo e più in generale le relazioni economiche, commerciali e culturali. L’Associazione
Intermediterranea è un mezzo concreto che favorisce scambi non solo commerciali, ma anche di idee e progetti. Basti pensare, per esempio, al Progetto del Mosaico nel Mediterraneo, un
progetto pilota che ha visto la pubblicazione di alcuni capolavori musivi dell’area, in un volume che è un punto di partenza per costruire proposte di turismo integrato.

Leggi Anche
Scrivi un commento