Firmato il piano per la stabilizzazione del personale dirigente sanitario

E’ “una tappa importante, frutto di un nostro impegno costante per la creazione di un servizio sanitario regionale più rispondente alle esigenze della nostra popolazione, capace di
trasmettere efficienza e sicurezza”. Con queste parole il Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, ha commentato la firma del piano per la stabilizzazione del personale dirigente
sanitario dei comparti amministrativo, medico, tecnico e professionale che lavora presso le Asl della Regione.
Lo scorso 20 marzo, infatti, l’assessore regionale alla Tutela della salute, Vincenzo Spaziante ed i sindacati confederali e di categoria hanno siglato l’accordo, che punta all’abbattimento del
precariato nel sistema sanitario regionale. L’accordo, infatti, rappresenta l’ultima tappa di una serie di iniziative già avviate per ottimizzare il servizio sanitario calabrese colmando
le lacune esistenti, mediante l’assunzione di 8 primari che avevano espletato le procedure concorsuali e tramite l’istituzione di concorsi per l’assunzione di oltre 80 nuovi primari che colmino
le carenze dei presidi ospedalieri della Regione e dei servizi psichiatrici territoriali.
Il piano di stabilizzazione interesserà circa 1.500 unità lavorative e, come ha spiegato Spaziante, “consentirà un naturale recupero di efficienza operativa dell’intero
sistema sanitario calabrese che ha fortemente sofferto, sul piano operativo e funzionale, delle conseguenze derivanti dalla fragilità causata dall’impossibilità di disporre, su
basi si stabilità, del personale occorrente per il proprio funzionamento”.

Leggi Anche
Scrivi un commento