Fiaip Varese: ha riscosso successo il convegno di Villa Ponti tra Agenti e Notai

Varese – Un Un centinaio di agenti immobiliari della provincia di Varese sono stati testimoni di un accordo ed un’unità d’intenti tra due categorie vitali nel Pianeta Casa: i
Notai e gli Agenti Immobiliari, è accaduto a Varese – Centro Congressi delle Ville Ponti – in occasione di uno dei convegni organizzati da Fiaip Varese (federazione agenti immobiliari
professionali) e che ha avuto il merito di fare chiarezza su un argomento che, nel recente passato, ha dato adito ad equivoci ed incomprensioni, sia a livello provinciale sia nazionale.

Il seminario, presieduto da Claudio Piccoli, presidente provinciale Fiaip Varese, ha chiamato ad esprimersi due preziosi soggetti che entrano in campo quando un consumatore compera o vende un
immobile nuovo o di non recente costruzione. Autorevoli relatori sono stati i notai varesini Antonino Ferrara e Carlo Gaudenzi e il coordinatore nazionale dell’ufficio studi Fiaip, il pisano
Armando Barsotti.
L’obiettivo posto dal convegno è di agevolare al massimo le trattative che vedono al centro dell’attenzione di un affare immobiliare gli acquirenti, i venditori e gli intermediari ed
applicare le leggi in materia di Preliminare di compravendita con il massimo rispetto delle professionalità dei Notai e degli Agenti Immobiliari.

La Finanziaria 2007 (L. 27/12/2006 n. 296, art. 1, comma 46) non solo ha ribadito l’obbligatorietà della registrazione dei contratti preliminari di vendita/compera dei beni immobili, ma
ha anche decretato la responsabilità solidale dell’agente immobiliare con le parti contraenti in ordine al corretto rispetto di questo adempimento.
Nel corso dell’affollato convegno tenutosi a Villa Ponti a Varese, il Collegio provinciale Fiaip Varese ha cercato di fare chiarezza su una tematica professionalmente qualificante, nel pieno
rispetto delle rispettive identità e funzioni. Da Varese si è sentita l’esigenza a contribuire ad evitare equivoci: da parte degli Agenti immobiliari aderenti alla Fiaip si
è così attivato un tavolo di lavoro e di confronto diretto con il Collegio Nazionale del Notariato, rappresentato al convegno di Villa Ponti dal dottor Antonino Ferrara.

Alla luce dei recenti convegni Fiaip, tenutisi a Milano, Bologna e Firenze ed ora anche a Varese, sembra che incertezze, preoccupazioni, incomprensioni e diffidenze tra notai e agenti
immobiliari stiano rientrando in un normale e positivo confronto dialettico tra due categorie di professionisti complementari l’una all’altra, protagonisti del Pianeta Casa.
Ma il convegno di Varese è risultato molto prezioso ed ha gettato le basi per ulteriori sviluppi: è fuori dubbio che Fiaip, insieme alla Consulta Interassociativa
d’Intermediazione Immobiliare, e al Consiglio Nazionale del Notariato approderanno, in tempi brevi, ad un «protocollo d’intesa» che contemplerà una maggior collaborazione
reciproca nella compilazione dei contratti preliminari di compra/vendita e delle connesse documentazioni, con assoluto rispetto delle singole competenze e dignità professionali. Si
prefigura un’intesa in tempi rapidi in grado di facilitare gli atti, snellire le pratiche ed abbattere i costi per i clienti, nel pieno rispetto delle leggi. Sia gli agenti immobiliari sia i
notai auspicano, inoltre, la fattiva collaborazione delle Associazioni dei Consumatori, un ruolo di presenza-vigile per rendere più collegiale ed aperto il confronto tra le parti in
causa, nell’interesse dei cittadini e della clientela del settore immobiliare.

Leggi Anche
Scrivi un commento