Fervono i preparativi a Camogli per tutti i suoi presepi

Fervono i preparativi a Camogli per tutti i suoi presepi

Dai primi giorni di dicembre …

I PRESEPI SUL MONTE

Non hanno una data precisa, e neanche nomi precisi, ma da qualche anno ai primi di dicembre, sul Monte di Portofino dalla Località Gaixella lungo il sentiero che conduce a Pietre Strette, cominciano ad apparire meravigliosi presepini che stanno conquistando il cuore di tutti.  Trovano luogo ovunque, per capanna la base di un albero, un piccolo buco sotto una radice, una nicchia nel terreno. All’inizio solo con poche statuine, la Madonna, San Giuseppe, il Bambino, un angioletto. Poi il bue e l’asinello, la stella cometa, un pastore. Piccoli presepi posizionati da mani anonime e poi si seppe che si trattava delle mani di un falegname del luogo, che riusciva ad integrare perfettamente ed in modo naturale i suoi minuscoli presepi con l’ambiente circostante. Venuto a mancare il creatore, i presepi del Monte di Portofino non sono spariti e tutti gli anni, nei primi giorni di dicembre, riappaiono, sempre più numerosi. Minuscoli ed essenziali, con i pastori che spuntano fra i fili d’erba o i Re Magi che brillano nelle piccole grotte, lontano dalle abbaglianti luci natalizie delle città, meritano di essere scoperti in un percorso fra i più affascinanti del Promontorio. E forse unici nel loro essere.

 

Dal 19 dicembre al 9 gennaio

NATALE A BORDO al Chiostro N.S. del Boschetto – Il presepe sui velieri

Da un concorso fra le Scuole Materne ed Elementari, l’Associazione Insieme per il Boschetto espone gli elaborati ispirati al “Natale a bordo”.

 

Dal 24 dicembre al 9 gennaio e nei week end per tutto gennaio IL PRESEPE ALL’ISOLA

L’ingresso al Presepe è sotto l’archivolto che porta all’Isola, in Piazza Colombo. È da mesi che ci lavorano, gli Amici del Presepe, per regalare alla cittadinanza e ai turisti nuove emozioni davanti ad un presepe che sembra vero, riproduzioni perfette ogni anno con un’ambientazione diversa. Quest’anno il lungomare, dal vicolo che porta alla passeggiata fino alla chiesa: ci sono le facciate

 

colorate delle tipiche case di Camogli con i profili illuminate e le finestre con le luci accese, i bar e ristoranti con i dehors, le scale, le terrazze… e tutta, tutta la spiaggia, gli ombrelloni, le sdraio e le barche, la Chiesa, il rivo Giorgio e il mare, dove per magia appare la Natività. Per accedere è obbligatorio ritirare il “biglietto visita” presso il locale di fronte all’ingresso della Chiesa, avere il green pass. Orario di vista h. 10.30 /12.30 e 15.00/18.00 – tutti i giorni dal 24/12 al 9/1 (escluso il 25/12 e 1/1) e per tutti i week end del primo mese dell’anno.

24 dicembre dall’imbrunire (ore 17 circa) alla sera in Piazza Colombo PRESEPE VIVENTE – A Camogli “Il Natale prende VITA”

Una straordinaria rappresentazione teatrale con narrazione scenica nel più bel palcoscenico a cielo aperto voluta dall’Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli e la Camera di Commercio di Genova, e la collaborazione della Pro Loco e degli altri Enti ed associazioni cittadine.

Siamo nel porticciolo, in calata porto, dalla mancina, dall’imbarcadero … nel cuore di Camogli dove nel tardo pomeriggio la piazza prenderà vita con artisti, pittori, musicisti e librai, pescatori e pescivendoli, falegnami, ricamatrici, fornai e pastai in una suggestiva atmosfera con i colori, i sapori e i profumi che hanno reso famoso nel mondo questo borgo marinaro. Un presepe vivente che ispirandosi al mare parla camoglino, con attori e comparse del territorio, scenografie e costumi d’epoca (siamo alla fine 800, inizi 900). Sotto la maestosa scalinata della Basilica di Santa Maria Assunta, la grotta che, come tradizione, vuole il 24 dicembre accoglierà la nascita di Gesù Bambino.

Alla sera, avvolti dalla suggestione della Santa Messa, la Natività assumerà una dimensione ancor più intima con le musiche di un trio della nobile famiglia dei flauti dritti e chitarra, tra rielaborazioni di tre corali bachiani intervallate da melodie natalizie polacche, momenti di grande coinvolgimento.

Dal giorno successivo, con il Santo Natale, nella grotta ritornerà “La Natività” già ideata da Giulia Pirchi e Lorenzo Ghisoli con la collaborazione del Falegname Andrea Costa. È semplice, lineare e stilizzata, con i colori che sembrano presi in prestito dalle facciate delle caratteristiche case liguri.  Giuseppe e Maria ed un pastore osservano con trepidazione il miracolo del piccolo nato appena giunto, protetti da una grande Stella Cometa e ai piedi i sassi della spiaggia di Camogli, inconfondibili.

 

Dal 24 dicembre al 6 gennaio Biblioteca e Museo Marinaro di Camogli – Il PRESEPE NEL VASO DI TERRACOTTA

Piccole composizioni a tema natalizio contenute in un vaso di coccio, intero o rotto, in mostra grazie all’Associazione Banca del tempo di Camogli.

Dal 24 dicembre al 6 gennaio PRESEPE NELLA CHIESA DI SANT’ANNA

A cura del Gruppo Il Feudo di Sant’Anna un presepe tra le alte montagne innevate dell’Himalaya con al centro una grandissima mandala di polveri colorate, meravigliosi disegni geometrici, antichi mestieri dei monaci tibetani.

 

Dal 25 dicembre al 15 gennaio PRESEPE CON GLI ANIMALI

Oratorio SS Annunziata a Ruta a cura della Confraternita

Un asino, un cavallo, un bue, caprette, galline e conigli. Accanto a grandi statue ad altezza naturale spiccano gli animali vivi, per un presepe da vivere e non solo da vedere.

Leggi Anche
Scrivi un commento